DE | IT | EN
wetter
Temp. max. today->stationData[5]->temperature->max?>°
Temp. min. today->stationData[5]->temperature->min?>°

Attrattive nelle Valli di Tures e Aurina e Val Pusteria


Miniere & centro climatico

A Rötbach, dal 1400 vi è un giacimento di cuprite nascosto nella Valle Aurina. Nel 1893 cominciarono i lavori di scavo della montagna ed ora è possibile osservare l'interno del rilievo di St. Ignazio con una ferrovia di miniera.

Reinbach-Cascate

L'impressionante spettacolo della natura lungo il sentiero di S. Francesco nella vicinanze del Campo Tures.

Museo dei minerali

Dalle Zillertaler Alps e dalle cime del Campo Tures si originano gli oltre 950 pezzi da esposizione che fanno parte delle profondità del nostro pianeta da circa 30 milioni di anni e che sono presentati su una superficie espositiva di 300 m² a San Giovanni.

Museo dei presepi

Il nome del museo dei presepi "Maranatha" deriva dall'aramaico, la lingua di Gesù e significa: "Vieni nostro Signore!"

Museo delle arti e tradizioni popolari

Il museo delle arti e tradizioni popolari a Dietenheim bei Bruneck è stato fondato nel 1976. In uno spazio di circa tre ettari di pascoli sono stati ricostruiti tra il 1977 ed il 1993 circa duemila vecchi edifici che altrimenti sarebbero andati perduti.
www.volkskundemuseum.it

Chiesa dello Spirito Santo

La cappella si trova nella parte retrostante la Valle Aurina, adagiata su una grande roccia. Durante l'inverno vi passano vicino le piste da sci di fondo e durante l'estate la chiesetta viene adibita a rifugio per famiglie.

Museo della montagna Messner - "Ripa"

Nel castello di Bruneck si trova il quinto museo di Reinhold Messner, tutti relativi ai popoli della montagna. Qui potrete vedere oggetti derivanti dalla cultura del quotidiano delle diverse regioni montane e dei popoli che le abitano (ad es. sherpa, indios, tibetani, walser, mongoli, Hunza).
Nel 2010 verrà inaugurato il Museo della Montagna Messner "Ripa", all'interno del castello di Bruneck.

Dolomiti

Il 26 Giugno 2009 le Dolomiti sono state dichiarate patrimonio mondiale dall'UNESCO. I circa 135.000 ettari di parco nazionale sono stati quindi accolti nell'elenco del patrimonio mondiale per la loro storia geologica unica nelle Alpi e per la bellezza del loro paesaggio. Nove gruppi montuosi delle Dolomiti appartengono al patrimonio mondiale e sei si trovano nel Sudtirolo: i parchi naturali delle Dolomiti di Sesto, Fanes-Sennes-Prags, Puez-Geisler, Sciliar-Catinaccio, il Gruppo del Latemar e il Bletterbach.